Come superare la paura di non essere all'altezza in amore

Guida Guida

Amare se stessi prima di amare qualcun altro è il primo passo per vincere tutte le paure.  

Amare se stessi prima di amare qualcun altro è il primo passo per vincere tutte le paure.  

In amore, si sa, vengono fuori le proprie paturnie: la paura di non essere abbastanza, quella di sentirsi perennemente inadeguati, che nella vita di tutti i giorni ha già un suo impatto, diventa motivo di disagio nelle relazioni affettive.

Perdere di vista ciò che conta davvero, quando si è in preda all’ansia da "prestazione relazionale", porta in genere all’autosabotaggio: il male che si prova nei confronti di sé viene riversato sull’altro, creando un’atmosfera che nella maggior parte del tempo è sgradevole.


Quali sono le conseguenze principali di questo timore infondato? Come fare a uscirne per vivere al meglio una storia d’amore, eliminando il perenne senso di incertezza? Ecco qualche consiglio per imparare a stare bene prima di tutto con se stesse e poi anche con la persona che si vorrebbe avere al proprio fianco.

Paura di non essere all’altezza in amore: da cosa dipende

Il timore di non essere all’altezza in una relazione è un come un cane che si rincorre la coda: i propri pensieri influenzano il proprio comportamento. Un po’ come quando non pesi neanche 50 chili, ma ti guardi allo specchio e continui a vederti grassa.

Più ci si convince di non andare bene, più si va in quella direzione, provocando di solito confusione e distacco nell’altra persona. La paura si lega in genere alla poca autostima e alla scarsa fiducia nei confronti delle proprie capacità e dei propri punti di forza, che potrebbero essere a loro volta dovute a motivazioni differenti, come un trauma passato che continua a far sentire il suo peso.

Un caso molto comune è la presenza di un ex fidanzato, con il quale magari si è trascorso un momento importante della propria vita, come quello dell’adolescenza, che non faceva altro che enfatizzare i vostri difetti. Alla fine, nonostante la fine della vostra storia, le sue parole continuano a rimbombare in testa e a fare rumore. 

Paura di non essere all’altezza in amore: quali sono le conseguenze

 

Non credere in se stessi porta a un atteggiamento di chiusura nei confronti del mondo: probabilmente le ferite che si hanno addosso non sono ancora guarite e al minimo soffio di vento gelido, le ossa tornano a far male come il primo giorno in cui si sono rotte. L’insoddisfazione nei confronti di sé non fa altro che tirare fuori il peggio: il lato oscuro che ognuno di noi ha, tende a prendere il sopravvento, facendoci dimenticare che basterebbe davvero poco per passare dall’altra parte e ritornare a splendere.

Paura di non essere all’altezza in amore: come superarla

Il primo passo da compiere per superare la paura di non essere all’altezza, di non meritare di stare con un uomo che ci ami e ci guardi come se fossimo l’ultimo pezzo di pizza, è quello di imparare a volersi bene. Smettere di pensare al passato e a quello che è andato storto. Fare una lista di quello che si apprezza maggiormente di sé e cercare di mettere in mostra le proprie qualità che, indubbiamente, sono tante e aspettano solo di essere rilucidate per bene.

Bisogna smettere di ascoltare “quella vocina” che ci dice che non possiamo farcela, che siamo sbagliate, che c’è qualcosa che non va in noi. E ricordare che la perfezione non esiste, ma che in due si può riuscire a essere perfetti, se si riesce a uscire dalla propria prigione mentale.

Amarsi un po’, ogni giorno di più, è un processo lungo e richiede dedizione, tempo, consapevolezza, pazienza. La versione migliore di noi ci sta aspettando fuori e dentro… assieme a un uomo che non vede l’ora di condividere la nostra ritrovata bellezza, il nostro bisogno di amare, il nostro essere riuscite a sbocciare in mezzo alle fragilità.  

Amore e coppia
SEGUICI