Le regole della scopamicizia perfetta

Guida Guida

Cosa vuol dire il termine scopamicizia e come avere uno scopamico senza incappare nei classici problemi relazionali. 

Cosa vuol dire il termine scopamicizia e come avere uno scopamico senza incappare nei classici problemi relazionali. 
Ti potrebbero interessare

La scopamicizia, conosciuta anche come trombamicizia, consiste nel fare sesso con un’altra persona, limitando gli incontri alla pratica sessuale. Si differenzia leggermente dalla storia di solo sesso per il fatto che il trombamico non è una persona che si sta frequentando e con la quale si fa dell'ottimo sesso, ma qualcuno su cui poter sempre contare... quando si ha voglia di fare solo sesso

L’epiteto che gli è stato affibbiato parla chiaro e come si suol dire “patti chiari, scompamicizia lunga": il vostro unico legame è il sesso che vi regalate nei momenti di bisogno, quando uno dei due sente la necessità di sfogare le sue pulsioni interiori e chiama l’altro per regalarsi (a vicenda) dei momenti di piacere.

Ecco qualche consiglio per far funzionare (davvero) una scopamicizia e non finire nel meno romantico dei cliché: innamorarsi del proprio amico di letto.

Consigli utili per una trombamicizia lunga una vita

via GIPHY

In inglese si chiamano friends with benefits, ovvero amici con benefici: in fondo è una definizione onesta, se non fosse che è meglio non instaurare un legame troppo stretto con il proprio amico di letto. A meno che non si tratti di una persona che si conosce da moltissimo tempo e con la quale si ha la certezza di non volere una relazione di altro tipo, l’amico di letto deve essere qualcuno che non fa veramente parte della nostra vita.

Certo, sarebbe meglio se non fosse una persona a caso conosciuta su un sito di incontri per adulti, ma ovviamente ognuno è libero di scegliere di andare a letto, senza impegni, con chi preferisce.

Ciò a cui bisognerebbe prestare, sempre, attenzione è il confine tra ciò che si ha in mente nelle intenzioni e ciò che poi succede nella realtà: le situazioni ambigue, nelle quali i sentimenti nei confronti del proprio amico di letto sono dietro l’angolo, sono davvero all’ordine del giorno. Per questo motivo, il primo tassello per costruire una relazione duratura con un trombamico è quello di evitare il coinvolgimento emotivo.

Scopamicizia: pro e contro

via GIPHY

Ci sono diversi benefici che derivano da una relazione di letto con una persona che ci è familiare: possiamo chiamarla nei periodi di “magra”, quando la nostra clitoride sente il bisogno di contatti con il genere umano. Essendo una persona di fiducia, inoltre, conosce il nostro corpo e dunque sa bene come farci godere: a tal proposito è meglio stare attenti alla fatto che non si crei una dipendenza.

Di contro, una scopamicizia potrebbe trasformarsi nel giro di poco tempo e senza rendersene conto in una relazione: il problema reale sorge quando soltanto uno dei due si innamora o, peggio ancora, in presenza di un trombamico geloso, che inizia a controllare le vostre uscite con altri esponenti del genere maschile.

Ci sono pertanto alcune cose che bisognerebbe cercare di evitare con un trombamico, se si ha intenzione di tenerselo stretto (tra le gambe):

  • evitare di dormire insieme e di fare troppe attività che esulino dal mero sesso. Vanno bene i massaggi erotici, ma forse sarebbe bene schivare gli eccessi di coccole;
  • non presentarlo ai propri familiari, perché potrebbe piacere e potrebbero addirittura affezionarsi a lui;
  • evitare di andare a letto con una persona che abita nello stesso palazzo, perché nel caso in cui dovesse andare male sarebbe davvero difficile da gestire;
  • prendere le dovute precauzioni e specificare se, nel frattempo, si sta facendo sesso anche con qualcun altro;
  • essere sempre chiari sulla tipologia di rapporto: nessuno dei due sta cercando l’amore. Se poi capita di innamorarsi entrambi l’uno dell’altro, be’, azzerate la lista e continuate fare sesso. Anzi no, iniziate a fare l’amore.  

Foto: Vasyl Dolmatov © 123RF.com

 

Amore e coppia
SEGUICI