Misure del pene: contano davvero?

Guida Guida

Quanto sono importanti le dimensioni del pene? Tra reale e ideale, ecco cosa ne pensano le donne in merito.  

Quanto sono importanti le dimensioni del pene? Tra reale e ideale, ecco cosa ne pensano le donne in merito.  
Ti potrebbero interessare

Le dimensioni del pene contano? Si tratta di una domanda sulla quale avrete sicuramente disquisito, almeno una volta nella vita, in compagnia delle vostre amiche. Al di là delle rassicurazioni che negli anni abbiano dato agli uomini più insicuri e che avevano bisogno di ricevere complimenti al proprio organo sessuale, esistono delle misure ideali per le donne? Lunghezza corrisponde necessariamente a piacevolezza? Il pene perfetto è davvero quello di Rocco Siffredi, oppure è un tantino esagerato? Proviamo a rispondere a queste domande, ma ci piacerebbe molto sapere cosa ne pensate anche voi in base alla vostra esperienza.

Dimensioni "normali" del pene: esistono davvero? 

La grandezza e la lunghezza di un pene variano da uomo a uomo: è comunque possibile parlare di misure standard del pene. In media, l'organo genitale maschile:

  • è lungo fra i 6,5 e i 10 centimetri, con una circonferenza di circa 8-9 centimetri, quando è a risposo;
  • il pene in erezione può raggiungere una lunghezza di oltre 20 centimetri e una circonferenza di 13 centimetri.

Sulla base della The Authentic Women's Penis Size Preference Chart, il pene ideale in erezione dovrebbe avere:

  • una lunghezza compresa fra i 18,4 e i 21 centimetri;
  • una circonferenza compresa fra i 15,8 e i 16,5 centimetri.

Il pene che in erezione ha una lunghezza inferiore a 12,7 centimetri e una circonferenza superiore agli 11,4 centimetri o maggiore di 19 centimetri non risulta particolarmente apprezzato.

Cosa conta di più: lunghezza o larghezza del pene?

Foto:Aleksandr Davydov - 123RF

L'interrogativo che mette in contrapposizione la lunghezza e la larghezza del pene è uno dei più dibattuti di sempre. Quante volte vi sarà capitato di sentir dire a qualcuno “Ce l'ha lungo, ma è troppo sottile”, o ancora “Non è granché lungo, però è grosso”? Ecco: queste frasi rispondono alle domanda posta nel titolo del paragrafo. Molto donne preferiscono un pene che sia più dotato in larghezza che non in lunghezza. Il motivo è il più delle volte di tipo pratico: un pene troppo lungo potrebbe provocare dolore durante la penetrazione per il contatto diretto con la cervice.

Oltre la "sindrome da spogliatoio": cosa conta davvero nel sesso 

Le dimensioni del pene hanno una loro importanza anche per gli uomini: la società ha forgiato l'idea secolare che un pene possente è sinonimo di virilità. Abbiamo fatto tutti i conti con questa regoletta e ci siamo resi conto che non è affatto così. Nel sesso entrano in gioco talmente tante componenti che focalizzarsi unicamente sul membro maschile rischia di far perdere il godimento reale che si prova durante un rapporto sessuale. Il sesso cambia molto anche in base all'età: quando si è giovani lo si vive ancora come una conseguenza dell'amore romantico: inoltre, quando si fa l'amore in giovane età si è più rigidi perché concentrati su di sé e sull'aspetto fisico che si ha durante l'atto sessuale. Non si hanno poi termini di paragone con altri membri. Crescendo, soprattutto in seguito alle delusioni amorose, la percezione dell'esperienza sessuale cambia e si inizia a scoprire il valore della misure del pene: il sesso diventa un atto fine a sé stesso, che ha il mero obiettivo di farci godere. Una volta che si conosce al meglio il proprio corpo e il diverso livello di piacere che si può raggiungere a seconda del membro maschile che si ha di fronte, le dimensioni diventano il mezzo per soddisfare i propri desideri sessuali, senza più tabù e inibizioni.

Foto apertura: Ruslan Galiullin- 123RF

SEGUICI