Terapia di coppia: cos'è e come funziona

Guida Guida

Problemi coniugali: come affrontarli attraverso l’esperienza della terapia di coppia, cosa aspettarsi da questo rimedio, quanto dura e come funziona nella pratica.

Problemi coniugali: come affrontarli attraverso l’esperienza della terapia di coppia, cosa aspettarsi da questo rimedio, quanto dura e come funziona nella pratica.

I problemi coniugali irrisolti possono trasformarsi, negli anni, in una matassa così aggrovigliata che risulta praticamente impossibile riuscire a srotolarla senza avvolgerla ancor di più. Le tensioni che si accumulano nel tempo possono mettere a dura prova anche le coppie più rodate e che si conoscono di più, e questa è la dimostrazione che spesso non è tanto la quantità del tempo che si è trascorso insieme a una persona, quanto la qualità.

Quando è necessario pensare alla terapia di coppia? La mancanza di dialogo e l’assenza di comunicazione, soprattutto nelle situazioni più complicate e delicate con problemi seri da affrontare, sono i primi campanelli d’allarme che dovrebbero far pensare a una coppia che sia arrivato il momento di fare qualcosa, come rivolgersi a un esperto. In cosa consiste, di preciso, la terapia di coppia?

 Cos'è la terapia di coppia

via GIPHY

Fare una terapia di coppia significa decidere di andare insieme da uno specialista con il quale parlare dei disagi e del momento di negatività che si sta attraversando. Il parere di una persona estranea alla coppia, che veda la realtà dei fatti dal di fuori, può essere indispensabile per comprendere l’origine dei problemi coniugali e trovare un modo per risolverli.

Nei film americani si vede spessissimo, la scena di una coppia che si racconta su un divanetto di fronte a una specialista. Nel nostro Paese se ne parla un po’ meno, perché si è più abituati a nascondere lo sporco sotto al tappeto e a soprassedere sui problemi fino a quando non diventano talmente grandi da occupare così tanto spazio nelle nostre vite che non hanno preso in affitto una stanza, ma comprato un intero appartamento, sfrattandoci. La terapia di coppia potrebbe farci tornare a casa, un po' più sereni. 

Perché fare una terapia di coppia

via GIPHY

La freddezza emotiva che si sente da parte del proprio partner, la routine e l'impotenza nell'accettare il cambiamento, il non riuscire a parlare e a comunicare all’altro i propri pensieri, il doversi adattare sempre senza trovare mai un equilibrio né dei compromessi possono essere alcuni dei motivi per i quali due persone che hanno una relazione potrebbero tentare di risolvere i propri conflitti attraverso la terapia di coppia.

Le coppie più giovani potrebbero avere problematiche differenti, come l’incapacità di stare senza il partner e di affrontare le situazioni di ogni giorno in autonomia. In questi casi, il rischio più grande è che il bisogno di attenzioni da parte di uno dei partner si trasformi in una vera e propria forma di dipendenza emotiva. Questa condizione peggiora nelle situazioni in cui l’ansia e l’insicurezza del partner diventano l’origine di conflitti anche futili, ma costanti.

Come funziona una terapia di coppia

via GIPHY

La terapia di coppia consiste in una serie di sedute da uno specialista, che ha il compito di aiutare i coniugi – fidanzati o sposati – a snocciolare la propria relazione per tirare fuori tutto ciò che non va o non funziona più. È un modo per aiutare chi si ama a ritrovare il rispetto l’uno nei confronti dell’altro, che con il passare del tempo spesso tende a scomparire.

>>>LEGGI ANCHE: Tatuaggi di coppia: 10 idee da copiare

La terapia di coppia serve anche a ritrovare fiducia in sé stessi e nell’altro, in modo da riuscire a controllare o eliminare del tutto atteggiamenti che portano a un eccessivo controllo del partner, a scenate di rabbia e gelosia immotivata, spesso anche davanti ad altre persone.

Terapia di coppia: cosa aspettarsi

via GIPHY

Non bisogna credere che con la terapia di coppia i problemi coniugali e le difficoltà spariranno da un momento all’altro. Sicuramente ci vorrà del tempo per rimettere insieme tutti i pezzi che si sono scollati lungo il cammino insieme. Il punto di partenza è quello di ricordarsi che ognuno di noi è un universo a parte e che la felicità individuale non sempre coinciderà con quella dell’altro.

Prima di stare bene come coppia, la terapia di coppia insegna a prendersi cura si sé e della propria interiorità, altrimenti la situazione rimarrà ancorata al porto dei problemi coniugali e si continuerà a delegare all’altro la capacità di poter essere felici, facendolo diventare la fonte di tutti i mali nel caso in cui le cose non dovessero andare per come si vorrebbe.

Amore e coppia
SEGUICI