Come l’amore romantico dei film rovina le nostre relazioni

Guida Guida

Belle le commedie romantiche, o forse no: forse sono meglio le storie reali. 

Belle le commedie romantiche, o forse no: forse sono meglio le storie reali. 

Se c’è una cosa che ho imparato negli anni, è che tutto quello che le commedie romantiche ci hanno insegnato sull’amore non ha fatto altro che alimentare inutili stereotipi sulla coppia, che hanno contribuito (in parte, ovviamente) a rovinare le nostre relazioni reali.

Al di là della prevedibilità di certe situazioni, che si riducono alla fine a un susseguirsi di accadimenti triti e ritriti, visti e rivisti, quello che forse dà più fastidio è rendersi conto, un giorno, che il finale delle commedie romantiche lo vorremmo anche nelle nostre vite.

via GIPHY

Commedie romantiche: i cliché più comuni

Quelli ai quali le commedie romantiche ci hanno abituate nel tempo sono dei veri e propri escamotage cinematografici, conditi da picchi glicemici e colpi di scena che in genere si riescono a prevedere almeno un paio di minuti prima.

via GIPHY

Tra gli stereotipi più comuni che mi vengono in mente, al primo posto c’è sicuramente quello di due sconosciuti che si innamorano con un solo sguardo: un incontro del tutto casuale viene trasformato in un segno del destino. I due protagonisti sono perfetti l’uno per l’altro e tutto quello che è successo prima di quel momento nelle loro vite era accaduto solo per farli incontrare.

Immaginate la stessa scena nel mondo reale. Le ipotesi più plausibili sono le seguenti:

  • il tizio è uno psicopatico e il resto si commenta da sé;
  • in realtà, non siete voi, ma è la vostra amica quella che sta puntando;
  • sparirà dopo la prima notte passata insieme;
  • sembra perfetto, peccato che abbia già una moglie.

Le commedie romantiche vedono migliori amici che litigano per la stessa femmina, giovani donne che perdono la testa per il loro stronzissimo capo, momenti epifanici in cui la più sfigata fra tutte diventa la più figa e sì: è proprio quello l’attimo in cui lui si innamora di lei. Facile così, no? Ma lei è felice, mai una volta che si prendesse una rivincita e lo mandasse a cagare (vi ricordate di come Chandler trattava Monica quando lei era in sovrappeso?).

L’amore vero è un’altra cosa

Quello che fa arrabbiare di più sui cliché delle commedie romantiche è il fatto che non corrispondono affatto alle situazioni che sperimentiamo nella vita di tutti i giorni. Sì, avete presente quelle volte in cui voi gli confessate i vostri sentimenti, con un “ti amo” che non riuscite più a tenervi stretto per l’emozione, e lui vi risponde “Grazie” o, tenetevi forte, “Lo so!”, neanche foste la principessa Leila.

via GIPHY

O ancora degli appuntamenti finiti male, delle spunte blu e delle ore passate ad aspettare una risposta, dei casi umani incontrati per caso e di tutte le porte che si chiudono troppo tardi, della proposta di matrimonio che non arriva mai, e al massimo di anelli vedremo solo quelli di cipolla.

Ma nonostante tutti i lividi, le batoste e i segni che l’amore ci lascia nella vita vera, sapete che c’è? Se la smettessimo di voler vivere i cliché, ci potremmo anche rendere conto che le relazioni reali sono un’altra cosa. E che, anche se non ci sono dichiarazioni sdolcinate a tutte le ore del giorno, sono sempre meglio di quelle dei film.

Foto di apertura: alphaspirit

Amore e coppia
SEGUICI