Come scegliere la sedia da ufficio perfetta per lo smart working

Deve essere funzionale e comoda, perché è fondamentale non affaticare la schiena. Ma anche l’occhio vuole la sua parte. Ecco alcuni consigli.

Deve essere funzionale e comoda, perché è fondamentale non affaticare la schiena. Ma anche l’occhio vuole la sua parte. Ecco alcuni consigli.
Ti potrebbero interessare

La pandemia di Covid-19 ci ha costretto a ripensare non solo le nostre abitudini, ma anche il modo di lavorare: durante il lockdown, in tantissimi hanno scoperto lo smart working e, di conseguenza, anche l’importanza di avere tra le mura domestiche una comoda sedia da ufficio, fondamentale per non avere problemi di postura, che potrebbero affaticare la schiena e i muscoli durante le ore passate alla scrivania. 

Lavorare da casa: scegliere la sedia da ufficio 

Eppure non è affatto semplice districarsi tra le possibilità presenti sul mercato. Di sedie per lo smart working, infatti, ne esistono praticamente di tutti i tipi: alcune sono di design ma poco funzionali, altre un po' brutte da vedere ma comode da utilizzare. E allora, ecco una guida pratica per scegliere la sedia perfetta per lavorare da casa.

Sedie da ufficio con rotelle 

Le sedie da ufficio con rotelle rappresentano la tipologia più diffusa nell’arredo per smart working: regolabili di solito in altezza e inclinazione dello schienale, permettono di spostarsi agevolmente anche da seduti. Nonostante la comodità, in queste sedie l’elemento predominante è spesso il design, a discapito dell’ergonomia.

Sedie da ufficio ergonomiche

Modellate in modo da adattarsi perfettamente alla forma dell'occupante, le sedie ergonomiche consentono di mantenere la corretta posizione della colonna vertebrale. Non solo: ci sono sedie con un design tale da permettere di fare altrettanto nei riguardi delle gambe. Una vera e propria manna dal cielo per chi trascorre molto tempo alla scrivania.

Sedia da ufficio senza rotelle 

La comodità a lavoro si può ottenere anche con una sedia da ufficio senza rotelle, che in caso di scrivania posizionata su una piattaforma o su un pavimento irregolare è decisamente la scelta più azzeccata.

Sedie da ufficio: dove comprarle 

Così come esistono tanti tipi di sedie da ufficio, ci sono anche tanti luoghi in cui comprarle: ci si può affidare ai rivenditori ufficiali di marche più meno prestigiose oppure andare nelle grandi catene dedicate all'arredamento della casa, tra le quali spicca - ovviamente - Ikea.

Sedie da ufficio Ikea 

Foto: @Ikea

Nel catalogo dell’azienda svedese ci sono diverse sedie da ufficio. Un paio di esempi? Markus (129 euro, qui sopra), dotata di uno schienale a rete che favorisce l'aerazione, e Alefjäll (249 euro, foto in alto), che realizzata in fior di pelle è in grado di garantire morbidezza e comfort.

Sedie da ufficio su Amazon 

Foto: @Spetedo

Innumerevoli le opzioni disponibili sul gigante dell’e-commerce, dove si può trovare praticamente di tutto. Soprattutto interessanti sedie ergonomiche. Come Spetebo, altamente regolabile, dotata di poggia-ginocchia, rotelle, rivestimento in tessuto imbottito, in vendita a soli 50 euro.

Sedie da ufficio Mondo Convenienza 

Foto: @Mondo Convenienza

Tra le proposte di Mondo Convenienza c’è la girevole Cruz, con seduta in tessuto, disponibile in cinque colorazioni diverse e dal prezzo accessibile, pari a 45 euro. In ogni caso è sempre bene sottolineare che le sedie da scrivania non devono solo essere comode, ma anche abbinarsi alla scrivania e allo stile della casa.

Foto apertura: @Ikea

Casa e fai da te
SEGUICI