Come ordinare i cassetti in camera da letto

La giapponese Marie Kondo ha fatto scuola, ma si può fare ordine nella cassettiera anche senza seguire i suoi consigli. Ecco, ad esempio, quelli di DeAbyDay. 

La giapponese Marie Kondo ha fatto scuola, ma si può fare ordine nella cassettiera anche senza seguire i suoi consigli. Ecco, ad esempio, quelli di DeAbyDay. 
Ti potrebbero interessare

Fino a poco tempo fa, nessuno aveva mai sentito parlare del metodo KonMari, mentre adesso sembra sia impossibile dire basta al caos (negli ambienti domestici) senza seguire i consigli della guru del riordino Marie Kondo. In realtà non è proprio così: ecco come, in alcune semplici mosse, possiamo mettere ordine all’interno dei cassetti in camera da letto.


Come ordinare i cassetti? Butta via ciò che non usi

Spesso nei cassetti regna il caos perché ci sono troppi indumenti. Prima di riordinare è perciò opportuno buttare via ciò che non usi più. Operazione facile a dirsi, difficile a farsi, perché dispiace sempre gettare via qualcosa di nostro: il segreto per riuscirci è fare tutto in una volta, rapidamente. Un consiglio nel consiglio: più che gettare, sarebbe meglio donare. 


Riponi ciò che non è "di stagione"

Inutile tenere nei cassetti maglioni invernali d’estate, se c’è posto per loro nell’armadio. Allo stesso tempo, a che servono i pantaloni corti se fuori si gela? Ogni stagione ha i suoi indumenti e se si può liberare spazio nei cassetti, per avere più ordine, meglio non perdere tempo. Chi vuole tenere tutto nella cassettiera, può eventualmente ricorrere al sottovuoto.


Per tenere i cassetti in ordine, dividi per categorie

Dopo queste due prime selezioni, dividi gli indumenti per categorie: intimo in alto, maglie nel secondo cassetto, poi sotto i pantaloni, magari in fondo se c’è ancora spazio i pigiami o, comunque le cose che usi meno. Perché, sembra ovvio ma non è, gli indumenti indossati più spesso andrebbero messi, comodamente, più in alto.

Foto:  Evgeniya Kramar@123RF.COM

Dividi i cassetti in scomparti

Capita spesso che un cassetto sia troppo grande per un’intera categoria. Basti pensare all’intimo. È dunque una buona idea dividere i cassetti in scomparti più piccoli, usando ad esempio contenitori in stoffa, plastica o anche vimini. Slip da una parte, reggiseni da una parte, calze in un’altra ancora, per intenderci.

Cassetti in ordine: arrotola e metti in fila

Arrotolare i vestiti non solo è facile, ma riduce anche al minimo le possibilità di sgualcitura e al massimo quelle di trovare subito l’indumento desiderato: quando riponi i vestiti nei cassetti, prova ad arrotolarli e poi a collocarli in fila, anziché a ripiegarli e accatastarli. E dirai subito: perché non ci ho pensato prima? 

Foto apertura: belchonock@123RF.COM

Casa e fai da te
SEGUICI