Carport auto: costi, materiali, consigli per il fai da te

Realizzate in legno oppure metallo, queste tettoie hanno il compito di proteggere i veicoli dalle intemperie. Le cose da sapere prima di procedere all’acquisto. 

Realizzate in legno oppure metallo, queste tettoie hanno il compito di proteggere i veicoli dalle intemperie. Le cose da sapere prima di procedere all’acquisto. 

Le tettoie per auto sono la soluzione ideale per proteggere i veicoli dal sole, dalla pioggia e più in generale dalle intemperie. I carport, come sono conosciute queste strutture, sono ideali per chi ha abbastanza spazio all’esterno della casa, ma non ha a disposizione un garage o non vuole costruire un porticato in muratura, che richiede costi maggiori e tempi più lunghi per l'ottenimento dei permessi.

Carport auto: quale stile scegliere?

Come, detto, proteggere l'auto è la funzione principale dei carport, che però non sono solo utili: offrono infatti la massima personalizzazione per quanto riguarda materiali, colori, copertura, stile e design. Si può ad esempio optare per un modello aperto e ventilato, in grado comunque di proteggere così la carrozzeria delle automobili dal maltempo e dai raggi solari, da coprire magari con una pianta rampicante, oppure scegliere un modello con una tettoia più ‘impenetrabile’. Molto dipende dalle caratteristiche dello spazio esterno e, come vedremo, dal budget a disposizione.

Carport auto: di che materiale?

Il carport auto deve essere costruito con un materiale resistente, dunque legno oppure metallo. Una struttura in legname trattato in autoclave è in tal senso molto affidabile e si può dire lo stesso dell’alluminio, che ha il pregio di essere piuttosto economico. C’è poi il ferro, più costoso. Per quanto riguarda la copertura, si va dal legno alla tegola canadese, fino a quelle molto resistenti realizzate in pvc. Sempre più di tendenza il carport fotovoltaico, ovvero una pensilina dotata di pannelli solari per la produzione di energia elettrica.

Carport auto: con il fai da te è possibile?

Gli appassionati di fai da te possono cimentarsi nell’assemblaggio di un carport auto: è infatti possibile acquistare appositi kit che con un prezzo contenuto permettono la copertura di una o più auto o altro veicolo. La maggior parte dei kit sul mercato è in legno oppure in metallo zincato, economiche e facili da montare. In ogni caso è bene sottolineare che per installare un carport nello spazio esterno di un’abitazione sono spesso necessari dei permessi.

Foto: @Leroy Merlin

Carport auto: quanto costa?

Per quanto riguarda i costi, c’è da dire che variano molto a seconda dello stile, delle dimensioni ma, soprattutto, del materiale scelto. Basta consultare il catalogo di Leroy Merlin per averne conferma: la tettoria per auto più economica, Firenze (in alto), è in legno e costa appena 299 euro, mentre il modello Lucca (qui sopra), realizzato in alluminio, ha un prezzo di 1795 euro.

Carport auto: serve un permesso?

Per stabilire se serve il permesso per costruire un carport, è necessario innanzitutto capire la funzione della struttura. Nella quasi totalità dei casi, le tettoie per auto sono strutture che incidono sull’assetto pre-esistente attraverso la creazione di nuove superfici coperte in modo permanente, dunque di solito non rientrano nell’edilizia libera e necessitano di specifiche autorizzazioni da parte del Comune, che sono comunque facili da ottenere.

Foto apertura: @Leroy Merlin

Casa e fai da te
SEGUICI