Diamante mandarino: le cose da sapere sul simpatico pennuto australiano

Guida Guida

Uccellino di piccole dimensioni e colorato, il diamante mandarino è piuttosto rustico e può essere allevato con una certa facilità.

Uccellino di piccole dimensioni e colorato, il diamante mandarino è piuttosto rustico e può essere allevato con una certa facilità.

Il Diamante mandarino, noto anche come diamantino, è un uccello passeriforme della famiglia degli Estrildidi. Si tratta di un simpatico uccello australiano dal carattere vivace, che può essere allevato con successo anche da chi non è particolarmente esperto nella cura di questi animali.

Diamantino: origini e caratteristiche

Presente in natura nelle zone costiere dell'Australia orientale e meridionale, il Diamante mandarino è diffuso anche in Indonesia e in Tasmania. Il suo habitat è rappresentato dalla savana e dalle aree secche subtropicali: è una specie piuttosto rustica e robusta che si adatta bene a vari climi.

Il diamantino è un uccello di piccole dimensioni, che misura fra gli 8 e i 12 cm di lunghezza e che pesa fino a 12 grammi.

Come allevare un Diamante mandarino

Il Diamante mandarino è una specie che può essere allevata con una certa facilità anche se occorre seguire alcuni accorgimenti per mantenerlo in salute.

E’ preferibile scegliere una coppia e farla vivere in una voliera arredata con posatoi, altalene, nidi, mangiatoie e beverini.

Questi uccelli non vanno esposti a correnti d’aria e sbalzi termici per cui la voliera va tenuta in un luogo ben areato, protetto e tranquillo.

Foto: www.sivae.it

Diamantino: cosa mangia?

Il diamantino è granivoro e in natura si nutre soprattutto di miglio ben maturo: ben graditi sono frutta, verdura e bacche.

E’ piuttosto raro ma non insolito che questi uccelli si nutrano di insetti e larve: ciò accade in particolare durante il periodo riproduttivo e durante la muta, cioè quando è richiesta una maggiore quantità di elementi nutritivi.

In cattività si può somministrare una miscela di semi con pezzi di frutta e verdura e qualche osso di seppia.

Come distinguere un diamantino maschio da uno femmina

È semplice distinguere un diamantino maschio da uno femmina perché questa specie di uccelli presenta dimorfismo sessuale per la colorazione del piumaggio ma non per le dimensioni che rimangono simili per i due sessi.

Sia il maschio che la femmina hanno sul dorso il piumaggio grigio che tende a diventare bianco su ventre e sottocoda.

La coda del diamantino è nera con bande bianche e sotto gli occhi è presente una specie di lacrima nera che raggiunge il mento.

Il maschio ha in più una macchia di colore arancio sulle guance, un disegno zebrato su gola e petto e una banda di color rosso punteggiata di bianco sui fianchi. Il colore del becco nella femmina è arancio-rosato, mentre nel maschio è rosso corallo.

Foto apertura: it.wikipedia.org

TI POTREBBERO INTERESSARE

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI