Carpaccio di tonno, rucola e pomodorini: la ricetta fresca e gustosa

Guida Guida

Un antipasto a base di pesce a prova di buongustaio: facile, veloce, fresco e sfizioso, ecco come portarlo in tavola.

Un antipasto a base di pesce a prova di buongustaio: facile, veloce, fresco e sfizioso, ecco come portarlo in tavola.
  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Antipasti
  • CucinaCucina: Italiana
  • PorzioniPorzioni: 4
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 15 min
  • Tempo totaleTempo totale: 15 min

Tra le ricette estive, quella del carpaccio di tonno, rucola e pomodorini merita un posto d’onore. Si tratta di una pietanza ricca di gusto da poter servire come antipasto o, all’occorrenza, come secondo piatto da leccarsi i baffi.

Il suo bello sta nell’estrema facilità di esecuzione: è talmente semplice da risultare alla portata di tutti e da fare desistere anche i più pigri dall’idea di acquistare quello confezionato.

Perfetto per fare un’ottima figura con i propri commensali, si realizza col tonno fresco, marinato per qualche ora. Povero di calorie e quindi adatto anche a chi è a dieta, ecco come portarlo in tavola.

 

Gli ingredienti del carpaccio di tonno

  • 300 gr di tonno fresco in tranci
  • succo di 1 limone
  • 100 gr di rucola
  • 200 gr di pomodorini datterini
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

La ricetta del carpaccio di tonno

Il procedimento

  • Sciacquate il tonno fresco per qualche secondo, tamponatelo con della carta assorbente da cucina ed affettatelo il più sottilmente possibile adagiando le fette, appena sovrapposte, su un piatto da portata.
  • Spremete il succo di limone, filtratelo e versatelo sopra il pesce irrorandolo bene. Regolate di sale e pepe e mettete in frigo per un'ora.
  • Adesso lavate la rucola, asciugatela con attenzione e coprite il tonno creando uno strato sottile.
  • Lavate bene i pomodorini, tagliateli in quarti e adagiateli sulla rucola.
  • Irrorate con olio extravergine di oliva, spolverate di sale e pepe e gustate.

Alcuni consigli: la scelta del pesce e la conservazione 

In quanto al pesce, è bene utilizzare del tonno freschissimo, da tagliare (o far tagliare dal proprio pescivendolo di fiducia) in maniera molto sottile. Si può realizzare anche il carpaccio di tonno affumicato, che risulta più sapido, ma perde molto in freschezza.

Il carpaccio di tonno rosso è una delle alternative alle quali si può ricorrere per servire qualcosa di diverso dal solito. Se amate sperimentare, unite dei pistacchi, lo renderete ancora più stuzzicante.

Perfetto per l’estate è anche il carpaccio di tonno fresco e zucchine da unire, queste ultime, a lamelle sottili e da crude. Il carpaccio di tonno con salsa di soia ricorda molto la versione giapponese del piatto, ma un’idea perfetta per stupire gli amici è il carpaccio di tonno con frutta, sbizzarritevi.

In quanto alla sua conservazione, il carpaccio può stare in frigo, coperto da pellicola trasparente, per un paio di giorni, ma meglio non consumarlo oltre tale scadenza.

Cucina e ricette
SEGUICI