Leggero e nutriente: la ricetta del carpaccio di polpo

Guida Guida

Scenografico come pochi, il carpaccio di polpo è un piatto estivo sorprendente: ecco i segreti per prepararlo.

Scenografico come pochi, il carpaccio di polpo è un piatto estivo sorprendente: ecco i segreti per prepararlo.
Ti potrebbero interessare

Se una cosa è certa, è che la ricetta del carpaccio di polpo è perfetta per tutte quelle occasioni nelle quali si vogliono prendere per la gola i propri commensali.

Antipasto fresco e leggero che rientra tra le ricette estive più sfiziose, deve essere realizzato con anticipo e richiede alcuni piccoli accorgimenti indispensabili per ottenere un ottimo risultato, ma ciò non lo rende poi così impegnativo. Basta semplicemente un minimo di organizzazione.

Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Preparare il carpaccio di polpo: l’occorrente e il procedimento 

Utile per preparare il carpaccio di polpo è… una bottiglia di plastica. Già, perché tagliandone il collo e praticando dei fori sul fondo, si ottiene il contenitore ideale per fare il salame di polpo, la preparazione che sta alla base del relativo carpaccio. Questo, a seguito di riposo in frigo, viene tagliato ottenendo delle scenografiche fettine di pesce.

Per preparare il polpo in bottiglia, dopo averlo pulito bene, fatelo lessare in acqua bollente. Una volta terminata la cottura scolatelo e, appena tiepido, trasferitelo a pezzi nella bottiglia alternandolo a piacere con degli aromi. Importante sarà non creare vuoti tra i pezzi di pesce, per questo dovrete pressarlo, man mano, con un batticarne e, alla fine, sigillarlo benissimo.

Fatelo riposare in frigo per tutta la notte, o anche per 24 ore, quindi eliminate la bottiglia ed affettatelo sottilmente. Distribuite le fette in un piatto piano, senza sovrapporle, e condite con un’emulsione di olio, sale, succo di limone, pepe e prezzemolo fresco.

Come servire il carpaccio di polpo: alcune squisite ricette

Tale antipasto estivo ed invitante si presta a diverse e sfiziose ricette. Basta accompagnarlo, di volta in volta, ad ingredienti sempre diversi in grado di esaltarne il sapore e, naturalmente, servirlo con un ottimo vino bianco fresco al punto giusto. Qualche idea?

Carpaccio di polpo all’arancia 

Quella del carpaccio di polpo all’arancia è, probabilmente, la variante più semplice. Pietanza profumata, si presta anche alle tavole festive.

Per ottenerla, coprite le fette di carpaccio con una emulsione di succo d’arancia filtrato, olio, pepe, sale e prezzemolo tritato.

Carpaccio di polpo con patate 

Abbinamento super collaudato, quello tra polpo e patate è un matrimonio perfetto. Per portarlo in tavola non dovere fare altro che fare lessare delle patate, pelarle e tagliarle a cubetti, quindi condirle con abbondante olio e sale, del pepe nero e del prezzemolo fresco tritato.

Mescolate bene e servite l'insalata di patate insieme al carpaccio di polpo. In alternativa fatene un purè.

Carpaccio di polpo con verdure 

Per preparare il carpaccio di polpo con verdure potete optare per quelle preferite, preferibilmente di stagione. Ottime, ad esempio, sono le zucchine o anche i peperoni, che potete fare saltare in padella o arrostire su una griglia rovente e condire a piacere.

Perfetta è anche la rucola, che va unita cruda con, o senza, delle olive nere.

La ricetta gourmet: carpaccio di polpo con pomodorini confit 

Se avete voglia di sentirvi dei veri chef, provate questa ricetta gourmet indicata per le occasioni speciali.

Iniziate dai pomodorini confit, che si preparano cospargendo dei datterini tagliati a metà, e posti su una teglia foderata di carta da forno, con un mix di scorza di arancia grattugiata, timo, sale e zucchero.

Copriteli con dell’olio e fateli cuocere per 1 ora e 15 minuti a 120°C. Una volta pronti, utilizzateli come accompagmamento per il carpaccio, sarà delizioso.

I consigli per la conservazione 

Il salame di polpo si può conservare all'interno della bottiglia per un paio di giorni in frigo. Una volta affettato e condito, invece, è preferibile consumarlo in giornata per apprezzarne al meglio l'estrema freschezza.

Nel caso in cui vogliate consumarlo entro poche ore, copritelo con della pellicola trasparente e mettetelo all'interno dell'elettrodomestico, quindi tiratelo fuori 30 minuti prima di servirlo.

Cucina e ricette
SEGUICI