Le 5 alternative allo zucchero raffinato

Classifica Classifica

Scopri quali sono le alternative naturali all’uso dello zucchero raffinato: dal miele allo sciroppo d’acero. 

Ti potrebbero interessare

Lo zucchero raffinato per diventare così bianco e brillante come siamo abituati a vederlo, viene sottoposto ad alcuni procedimenti chimici come il trattamento con anidride carbonica, la depurazione con calce e la decolorazione con coloranti. Inoltre a livello intestinale il suo consumo può provocare tensione addominale, produzione di gas, coliti e alterazione della flora batterica. Ecco perché conviene consumare delle alternative naturali, più sane, che oltretutto non provocano irritabilità e disturbi a livello intestinale.

5. Miele

Foto: Daniel Vincek ©123rf.com

Il miele è un perfetto energetico naturale contenente glucosio, fruttosio, maltosio, saccarosio e destrosio. Non è tuttavia adatto ai vegani né per cucinare i dolci perché la cottura trasforma il suo gusto dolce in amaro.

4. Melassa

Foto: Brent Hofacker ©123rf.com

Derivante dallo zucchero di canna ma anche della barbabietola, la melassa contiene glucosio, fruttosio, saccarosio, potassio, acido fosforico, fibre e vitamine.

3. Stevia

Foto: dionisvera ©123rf.com

La polvere di stevia, una pianta proveniente dal Sud America (la Stevia rebaudiana), è molto ricca di saccarosio e ha un forte retrogusto di liquirizia.

2. Sciroppo d’acero

Foto: olegdudko ©123rf.com

Prodotto dalla linfa estratta dall'acero, questo sciroppo è ricco di saccarosio, calcio, potassio e vitamine del gruppo B. Ha un sapore molto dolce e si può usare sia per preparare dolci che per dolcificare bevande.

1. Zucchero di canna integrale

Foto: Brent Hofacker ©123rf.com

Marrone, granuloso e umido, lo zucchero di canna integrale è il primo zucchero che si estrae dal succo di canna ed è un dolcificante naturale molto nutriente tipico del Brasile.
 

Ecologia e ambiente
SEGUICI