Risparmiare energia a Natale: 5 consigli per festeggiare senza svenarsi

Classifica Classifica

Consigli preziosi per un Natale green senza rinunciare all’albero e alle luci. Scopri come risparmiare e far del bene all’ambiente!

Ti potrebbero interessare

Natale 2019 si avvicina e, come da tradizione, sarà un pullulare di luci, decorazioni, film romantici da guardare in compagnia delle persone più care, regali e cene golose... Ma attenzione ai consumi! Già, perché se le festività natalizie rappresentano un momento di piacere, si accompagnano, allo stesso tempo, ad uno spreco economico non indifferente. Contenerlo, tuttavia, non è difficile. In particolar modo in casa dove, mettendo in pratica alcuni piccoli accorgimenti, si può risparmiare energia e vivere in maniera ecologica senza troppi sacrifici. Ecco come!

Scegli lampadine natalizie a LED

Foto: 123rf.com

Se il Natale è il trionfo delle luci – ne siamo totalmente circondati – si può scegliere di ricorrervi in maniera consapevole per ridurre gli sprechi. Le lampadine natalizie a LED possono fare al caso nostro: a basso consumo, ci permettono di ottenere un evidente risparmio energetico. Sono caratterizzate da una serie di vantaggi quali l’accensione immediata, il minimo sviluppo di calore, la maggiore resistenza e il fatto di poter essere alimentate con energie rinnovabili senza perdere in efficienza. Nonostante siano a basso consumo, evitate però di tenere accese le luci dell’albero di Natale tutto il giorno e spegnetele durante la notte.

Spegni le luci, accendi le candele

Foto: 123rf.com

Un’illuminazione alternativa si può ottenere con le candele. Già, proprio quelle che consideriamo da sempre il completamento ideale di ogni cena romantica che si rispetti. Le candele regalano un’invidiabile atmosfera natalizia e… non incidono sulla bolletta! In questo periodo dell’anno spopolano quelle rosse, argentate e dorate le quali, oltre a svolgere il loro dovere, costituiscono delle insostituibili decorazioni natalizie. Ecologiche e solidali, le candele possono abbellire la casa durante le feste con la minima spesa e la massima resa.

Evita addobbi eccessivi

Foto: Zoia Lukianova - 123rf.com

Chi pensa che gli sprechi di Natale si limitino a cibo e regali si sbaglia: anche gli addobbi natalizi fanno la loro parte, specie quando ci lasciamo prendere la mano. Non, però, se optiamo per un albero di Natale ecologico o, se a palline e ghirlande preferiamo decorazioni natalizie fai da te. Cosa c’è di più soddisfacente che realizzarle con materiali di riciclo? Le idee ed i tutorial a riguardo, in rete, spopolano: basta mettere in moto la propria creatività e, con un pizzico di manualità si possono ottenere grandi soddisfazioni. Mettete insieme vecchi giornali, pezzi di stoffa, tappi di sughero, calzini e tutto ciò che ritenete possa dare vita a palline, ghirlande e carta da regalo home made. Il portafoglio ringrazierà.

Ottimizza l’uso degli elettrodomestici

Foto: alexlmx -123rf.com

Alla base di un Natale ecosostenibile c’è anche un uso consapevole degli elettrodomestici: per evitare gli sprechi si può pensare, innanzitutto, di sfruttare le fasce orarie nelle quali si può ottenere un effettivo risparmio di energia elettrica, e di combinarne l’utilizzo per trarne vantaggio. Ecco qualche esempio:

La lavatrice
Come fare la lavatrice risparmiando energia? Avviamola la sera o al mattino presto ed utilizziamo i giusti prodotti, come i detersivi Dixan Superdosi che garantiscono massima efficacia anche a basse temperature, comportando il minimo spreco e consentendo di ridurre l'impatto ambientale. Prima di ricorrere ad uno spremiagrumi elettrico, inoltre, valutiamo se non sia altrettanto semplice fare la spremuta con quello manuale, e così per molti altri elettrodomestici non indispensabili. Come vedete basta seguire poche abitudini utili per risparmiare energia senza troppe rinunce!

Il forno
Se abbiamo intenzione di accendere il forno sfruttiamone il calore per cuocere insieme due pietanze.

La lavastoviglie
Se, invece, vogliamo avviare la lavastoviglie, assicuriamoci di aver effettuato un carico completo prima di dare l’avvio e, magari, optiamo per un programma eco (qualcuno la utilizza anche per cuocere: perché non provare già che ci siamo?).

Con il riscaldamento… usa il buon senso!

Foto: 123rf.com

Come usare il riscaldamento per risparmiare? Non è così difficile contenere la spesa. Tutti, al mattino, sentiamo l’esigenza di fare cambiare aria agli ambienti. Per non fare raffreddare la casa facendo disperdere il calore raggiunto, è bene aprire tutte le imposte insieme, anche solo per pochi minuti, anziché una per volta. Allo stesso scopo, ricordate di chiudere le porte delle stanze per mantenere più caldi i singoli ambienti. Impostate delle temperature ragionevoli: per il giorno non più di 19-20 °C, per la notte 16 °C sono sufficienti. Abbassate completamente le tapparelle nelle ore notturne per impedire al calore di disperdersi attraverso i vetri. Non coprite i riscaldamenti con i classici panni da asciugare: vanificano il loro potere calorifero e sprigionano umidità in casa, la quale aumenta la percezione di freddo e richiede un maggiore lavoro da parte della caldaia, specie in caso di riscaldamento autonomo.

Ecologia e ambiente
SEGUICI