Ansia da matematica, cos'è e come si riconosce

Notizia Notizia

Un cattivo rapporto con i numeri non dipende necessariamente dall'impegno: molti bambini soffrono di ansia da prestazione spesso trasmessa da genitori e insegnanti.

Lezioni che diventano prove di forza, compiti una missione impossibile: la matematica per molti bambini può rivelarsi un ostacolo quasi insormontabile, e causare anche una vera e propria patologia. Si chiama ’’ansia da matematica”, e secondo gli esperti può colpire già in prima elementare.

Cos'è e da cosa dipende l'ansia di matematica

Un recente rapporto pubblicato dall'università di Cambridge, basato su 2700 interviste a bambini di elementari, medie e superiori condotte in parte in Italia e in parte in Gran Bretagna, ha portato alla luce il fatto che spesso l’ansia da matematica viene trasmessa da genitori e insegnanti che caricano eccessivamente di aspettative i bambini, causando una sensazione di malessere nell’affrontare la materia.

Foto: Jozef Polc © 123RF.com

In particolare, lo studio evidenzia che molti ragazzi e ragazze associano alla matematica emozioni negative che vanno dalla rabbia alla disperazione, sofferte non soltanto da chi non riesce a ottenere i risultati voluti, ma anche e soprattutto da chi riesce ad avere buoni voti: l’ansia, in questi casi, scaturisce dal bisogno di mantenere i risultati a lungo termine, diventando una vera e propria ansia da prestazione che peggiora ulteriormente la situazione, con conseguenze dirette proprio sul rendimento scolastico.

Ansia da matematica: più colpite le bambine

Più colpite dall’ansia da matematica sono le bambine, che sembrano soffrire maggiormente la pressione: “Chi insegna e anche i genitori devono essere coscienti del fatto che l'ansia da matematica ha un effetto sulle performance - mettono in guardia gli esperti - e del fatto che la loro stessa ansia può influenzare quella di studenti e figli. Anche gli stereotipi di genere riguardo alle abilità matematiche possono contribuite alle differenze di genere nelle performance".

Foto apertura: choreograph © 123RF.com

Genitori e bambini
SEGUICI