Origine, calorie, proprietà: tutto sul caco mela

Guida Guida

Il caco mela è un frutto dolce e zuccherino. È una variante del cachi, ma presenta una consistenza simile a quella della mela. Scopriamone origine, calorie e proprietà. 

Tra i molti frutti che possiamo portare in tavola durante l'autunno e l'inverno troviamo il caco mela, detto anche cacomela, melacaco, caco vaniglia o kako mela: la sua polpa è succosa e ha una consistenza simile a quella della mela, nonostante non abbia niente a che fare con quest'ultima.

E allora non ci resta che andare a scoprire origine, calorie e proprietà del caco mela che, tra le sue caratteristiche, ha anche quella di non avere semi e di essere commestibile già al momento della sua raccolta.

L'origine del caco mela

Originario dell'oriente e da molti anni coltivato in Italia, il caco mela - nonostante la credenza popolare - non nasce dall'incrocio tra mela e cachi. Al contrario è un frutto che per forma e consistenza assomiglia proprio a una mela.

Il caco mela (o caco vaniglia) arriva dall'oriente in Europa solo nei primi anni del Novecento per poi diventare una pianta coltivata anche sul nostro territorio. In particolare, è la varietà kaki quella più diffusa in Italia.

Il caco mela è particolarmente apprezzato in Giappone, tanto che una leggenda locale gli attribuisce addirittura valore simbolico considerandolo l’unico albero sopravvissuto all'esplosione atomica di Nagasaki.

Foto: federicofoto© 123RF.com

Le proprietà del caco mela, frutto della salute

Il caco mela può essere mangiato fresco, ma anche disidratato. È un frutto che fa bene perché è ricco di proprietà benefiche: è composto da acqua (80%) e zuccheri semplici (16%) ed è povero di proteine (0,6 %) e lipidi (0,3 %).

Apporta, inoltre, fibre (2,5%), vitamine (A e C) e contiene anche sali minerali, in particolar modo potassio (circa 161-170 mg%), fosforo (20 mg%), magnesio, calcio, sodio e, a scemare, selenio e manganese


Quante calorie ha un caco mela?

Questo frutto è molto energetico e zuccherino, soprattutto in fase di elevata maturazione. Il caco mela, quindi, non può essere ritenuto un alimento a basso tenore calorico: 100 grammi di esso, infatti, forniscono all'incirca 65-70 kcal (equivalenti a circa 272 kJ).

Alla luce di tutto questo, quindi, è bene limitarne il consumo per evitare di ingrassare e soprattutto se si soffre di sovrappeso, diabete mellito di tipo due, ipertrigliceridemia o iperglicemia.

Foto di apertura Carlo Villa© 123RF.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI