Come fare una colazione proteica: idee e suggerimenti

Guida Guida

Una colazione proteica risveglia l’organismo e fornisce energia. Ecco come preparare tante ricette sfiziose e sane.  

Una colazione proteica risveglia l’organismo e fornisce energia. Ecco come preparare tante ricette sfiziose e sane.  
Ti potrebbero interessare

Fare una colazione sana è importante per migliorare il risveglio dell’organismo. E portare in tavola delle proteine al mattino fornisce l’energia necessaria per affrontare le varie attività giornaliere. Una prima regola è quella di non saltare il primo pasto quotidiano: fare colazione, infatti, è una buona abitudine che permette di partire con la giusta carica.

Cos'è la colazione proteica? 

Prediligere le proteine a colazione, limitando al tempo stesso il consumo di zuccheri e grassi, apporta preziosi nutrienti all’organismo, come protidi, amminoacidi, vitamine e sali minerali.

La colazione proteica, dunque, è un primo pasto giornaliero ad alto contenuto proteico, leggero ed energetico.

Inoltre, è ideale per chi pratica bodybuilding, per gli sportivi e per chi vuole dimagrire perché permette di abbinare molti alimenti, tra cui frutta secca, uova, avena, yogurt e prosciutto.

Quali sono i benefici di una colazione proteica? 

Una colazione senza zuccheri tende ad incrementare il metabolismo basale e il consumo delle calorie quotidiane. Un primo beneficio, quindi, è quello di assumere un pasto che sazia a lungo, in modo sano. E non è tutto: prediligendo le proteine a colazione si limitano i picchi glicemici e si ottiene un’immediata sferzata di energia.

Quali ingredienti proteici scegliere per la colazione?

Gli ingredienti da portare in tavola al mattino sono tantissimi: fiocchi di avena, yogurt greco, ma anche pancakes proteici e pane integrale. Via libera anche a frutta secca (come noci e mandorle), fiocchi di latte o prosciutto magro. Inoltre, si possono preparare anche dei frullati mischiando latte, frutta fresca ed eventualmente proteine in polvere.

Esempi di colazioni proteiche da provare durante la settimana  

Sono molte le ricette che permettono di variare il menù di una colazione proteica. Si passa dai piatti più calorici (come bacon e uova), ad opzioni più leggere (come ad esempio porridge o salmone). C’è chi ama la carne, chi preferisce il pesce o le uova, chi vuole portare in tavola una colazione proteica dolce o una salata: ci sono davvero soluzioni ed esempi di abbinamenti per tutti.

Porridge proteico

Foto:magone-123.RF

Per preparare un porridge proteico (conosciuto anche come pappa d’avena) servono 80 g di fiocchi d’avena, 100 ml di acqua e pari quantità di latte, 2 cucchiai di miele, frutta fresca a piacere e 1 cucchiaio di frutta secca. Per prima cosa si deve mescolare il latte con l’acqua e portare il tutto ad ebollizione. Successivamente, si deve continuare la cottura aggiungendo anche il miele. Quando il porridge diventa cremoso, può essere servito tiepido in una ciotola, unitamente alla frutta fresca tagliata a pezzi e alla frutta secca.

Yogurt greco 

In commercio si possono acquistare varie tipologie di yogurt greco, anche biologico. Per smorzarne il sapore leggermente acido, può essere indicato gustarlo con del miele. Via libera alla fantasia: per decorare il tutto si possono aggiungere granella di noci, frutta, crusca d’avena o anche sciroppo d’acero.

Pancake con farina di mandorle

In alternativa al pane, si possono preparare dei pancake fatti in casa (qui la ricetta dei pancake giapponesi). È sufficiente acquistare 30 g di farina di mandorle, 80 ml di albume e 20 g di amido di mais. A scelta si possono aggiungere anche un pizzico di sale e altrettanto di bicarbonato, insieme alla scorza grattugiata di limone o arancia. La preparazione è molto semplice: tutti gli ingredienti vanno mescolati insieme in una ciotola, aggiungendo per ultimo l’albume. Successivamente, l’impasto deve essere lavorato con una forchetta fino ad essere privo di grumi e scaldato in una padella.

Foto apertura: Olena Danileiko-123.RF

Salute e benessere
SEGUICI