Che cos'è il macis: sapore, proprietà e utilizzi in cucina

Guida Guida

Il macis è una spezia indonesiana dal sapore delicato. Molto versatile in cucina, ha proprietà digestive, antimicotiche e analgesiche. E non solo. 

Il macis è una spezia indonesiana dal sapore delicato. Molto versatile in cucina, ha proprietà digestive, antimicotiche e analgesiche. E non solo. 

Il macis è una spezia arancione molto diffusa in Indonesia, ma ancora poco nota in occidente. Parliamo della particolare membrana di colore rosso che avvolge il seme della noce moscata e che viene essiccata per insaporire i cibi. Questo prodotto indonesiano è un vero toccasana per il fisico: contiene sali minerali, vitamine ed è apprezzato fin dall’antichità come antimicotico, digestivo, analgesico e afrodisiaco naturale.

Che cos’è il macis? 

Il macis (chiamato anche mace o fiore della noce moscata) è una spezia dal sapore delicato e dalle innumerevoli proprietà benefiche per l’organismo. Nello specifico, è la parte esterna del seme della Myristica fragrans (ovvero la pianta della noce moscata), anche se molto spesso nella cultura popolare viene erroneamente definito come il “fiore” della pianta stessa.

Questa spezia è originaria delle isole Molucche dell’Indonesia, dove viene utilizzata per aromatizzare pietanze dolci e salate. In commercio, inoltre, esiste anche l’olio essenziale di macis che trova ampio impiego in cucina e nell’industria cosmetica.

Che sapore ha il macis 

Il sapore e l’odore del macis ricordano vagamente quelli della noce moscata, sebbene di fatto siano più delicati, fioriti e dolci. Tuttavia, quando viene seccata, questa spezia tende a mutare il colore (che da rosso brillante diventa giallo-marrone) e l’aroma (che risulta più intenso).

Parliamo di un prodotto molto versatile in cucina, che si abbina facilmente sia a piatti dolci che a pietanze salate. Senza contare che il macis può essere utilizzato anche per preparare drink e cocktail dal gusto esotico.

Proprietà benefiche del macis 

Il macis contiene sali minerali, vitamine, fibre, acidi grassi ed è molto apprezzato per le sue proprietà digestive, tanto da essere consigliato se si soffre di nausea, diarrea, stipsi o gonfiori intestinali. 

Questa spezia è inoltre un espettorante e un fluidificante naturale: per questi motivi in Indonesia viene utilizzata caso di tosse, raffreddore, problemi respiratori o bronchite. Inoltre, il macis è ricco di antiossidanti e aiuta a contrastare naturalmente l’invecchiamento cellulare. Ma non è tutto: è un analgesico che può essere utilizzato se si è affetti da dolori muscolari e crampi. Senza contare le sue proprietà antimicotiche e afrodisiache.

Macis: quali controindicazioni ha 

Onde evitare spiacevoli effetti collaterali, è bene non eccedere con le quantità. Tra le possibili contrindicazioni del macis, infatti, figurano nausea, vomito, diarrea o crampi addominali. Inoltre, qualora si assumano regolarmente altri farmaci, è bene chiedere un parere professionale al proprio medico di fiducia. Questo perché, al pari di altre spezie, anche il macis talvolta può interferire con alcune medicine, riducendo o esaltando la loro efficacia.

Come utilizzare il macis in cucina 

Come utilizzare il macis in cucina

Foto: Dmytro Kobeza-123RF

Sono molte le ricette con il macis: in cucina, infatti, questa spezia può essere utilizzata come fosse noce moscata. Ben si sposa, ad esempio, con piatti dolci e salati, torte rustiche, salse, zuppe, minestre, risotti e formaggi.

Inoltre, è un ingrediente ideale per la realizzazione di liquori e bevande speziate, ma anche per insaporire gli impasti di dolci, biscotti o prodotti da forno. È perfetto per aromatizzare la frutta cotta (come mele o pere), ma anche la besciamella.

Grazie al suo colore giallo-arancione può essere spolverato o grattugiato sopra alimenti di colore chiaro per creare un piacevole effetto cromatico, avendo cura di non eccedere con la quantità per non alterare il sapore dei cibi.

Gli infusi di macis 

Il macis può essere utilizzato anche per preparare infusi digestivi, ideali se si soffre di crampi addominali, mal di stomaco o nausea. In tal caso, è sufficiente aggiungere 1 cucchiaino (o alcuni pezzettini) di questa spezia ad una tazza di acqua bollente, avendo cura di lasciare il prodotto in infusione per almeno 10 minuti. La bevanda deve essere consumata calda o tiepida e filtrata.

Dove si compra il macis 

Il macis può essere acquistato in polvere nei negozi etnici o di alimentazione naturale e biologica, nelle erboristerie o direttamente online. In alcuni mercati etnici ben forniti, inoltre, è possibile trovare anche il prodotto fresco.

Foto apertura: IULIIA ROSTOVTSEVA-123RF 

Salute e benessere
SEGUICI