Come dormire bene grazie alle proprietà dei funghi

Guida Guida

I funghi aiutano a dormire bene grazie al loro elevato contenuto in triptofano. Scopriamo come usarli per favorire il sonno!

I funghi aiutano a dormire bene grazie al loro elevato contenuto in triptofano. Scopriamo come usarli per favorire il sonno!

Vi è mai capitato di avere sonno dopo aver mangiato dei funghi? Un pasto troppo abbondante potrebbe non essere stata l'unica causa di questa sonnolenza.

I funghi favoriscono il sonno e rappresentano un rimedio semplice e naturale per dormire bene

Il loro segreto è un amminoacido di cui sono ricchi, il triptofano. Questo, a sua volta, è un precursore della serotonina, un neurotrasmettitore che favorisce la serenità, riduce il nervosismo e promuove il sonno.

Non solo, il consumo di triptofano aumenta anche i livelli di melatonina, una sostanza che regola proprio il riposo sincronizzando il nostro orologio interno con lo scorrere delle ore del giorno.

Quando, dopo l'assunzione di triptofano, i livelli di serotonina e melatonina aumentano, l'attività dei nervi nel cervello diminuisce e subentra la sensazione di affaticamento

Ecco come sfruttare questa proprietà dei funghi per dormire bene

  • Scegliete le varietà di funghi che contengono più triptofano: molte ne sono ricche, ma alcune, come i crimini italiani, sono più gustose rispetto ad altre
  • Abbinate i funghi a dei carboidrati, ad esempio preparando un piatto di tagliatelle con dei crimini saltati in padella, oppure mangiando una pizza con i funghi o, ancora, patate e funghi: i carboidrati aumentano la disponibilità del triptofano a livello cerebrale perché, stimolando la produzione di insulina, riducono il numero degli amminoacidi che competono proprio con il triptofano per arrivare fin nel cervello
  • Potete aumentare l'effetto dei funghi anche abbinandoli ad altri alimenti ricchi di triptofano, come la carne di tacchino

Foto: @ Flickr di artist in doing nothing
Fonte: Livestrong 

Se il problema non è favorire il sonno, ma evitare la sonnolenza, è meglio non abbinare i funghi alla pasta. Piuttosto si può optare per un abbinamento con cibi ricchi di proteine, che apportano anche tirosina, un aminoacido che aumenta l'attività cerebrale. 

Salute e benessere
SEGUICI