Foglie di olivo: i benefici per l'organismo

Guida Guida

Le foglie di olivo apportano una molteplicità di benefici all’organismo. Hanno azione antiossidante, contrastano l’ipertensione e stimolano il metabolismo.

Le foglie di olivo apportano una molteplicità di benefici all’organismo. Hanno azione antiossidante, contrastano l’ipertensione e stimolano il metabolismo.
Ti potrebbero interessare

Le foglie di olivo, albero appartenente alla famiglia delle Oleaceae, sono particolarmente benefiche per l’organismo. Possono essere utilizzate sotto forma di infusi o decotti, contrastano naturalmente l’ipertensione e aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue. Ma non è tutto: queste foglie, infatti, hanno anche azione antiossidante, ipoglicemizzante e aiutano a prevenire il diabete.

Le foglie d'olivo nella storia

La coltivazione della pianta d’olivo ha origini antichissime: risale a oltre 6000 anni fa. Questa viene spesso associata a simboli di pace e prestigio, è menzionata nella Bibbia, ma anche in altri testi della tradizione greca,romana ed egizia. Una nota leggenda, ad esempio, narra che il primo ramoscello venne rinvenuto nei pressi dell’Acropoli di Atene nel punto esatto in cui la Dea Atena conficcò la propria lancia per benedire gli uomini. Nella Bibbia, invece, si legge che Gesù Cristo trascorse le sue ultime ore nell’Orto degli Olivi.

Foto:  Nickolay Khoroshkov - 123.RF

Le proprietà curative delle foglie d'olivo

Le proprietà benefiche e curative dell’ulivo sono molteplici: stimola il metabolismo, combatte i radicali liberi e, di conseguenza, l’invecchiamento cutaneo. È un toccasana per la circolazione, particolarmente indicato anche in caso di vene varicose. Regola, inoltre, la pressione arteriosa, depura l’organismo, è anti-stanchezza, rafforza il sistema immunitario ed è anche un ottimo sostegno naturale per quel che concerne il sistema cardio-vascolare.

Masticare foglie d'olivo fa bene?

Le foglie di olivo contengono idrossitirosolo e oleuropeina e hanno un sapore particolarmente amaro. Sebbene si possano reperire con grande facilità, è importante che non siano trattate con pesticidi o prodotti chimici. Il miglior modo per assimilare i benefici di queste foglie non è tramite la masticazione, bensì ricavando infusi e decotti.

Come curarsi con l'infuso di foglie d'olivo

Per preparare in casa un decotto servono 150 foglie d’olivo verdi per ogni litro d’acqua. Quest’ultima, dunque, deve essere portata ad ebollizione e le foglie devono essere successivamente lasciate in infusione per mezz’ora. Dopo aver filtrato il contenuto, una volta raffreddato, lo si può conservare in frigo per qualche giorno. In commercio, tuttavia, esistono anche degli appositi integratori, capsule, estratti liquidi o bustine già pronte per l’infusione.

Foto apertura:  kaninstudio - 123.RF

Salute e benessere
SEGUICI