Tisana all'origano: i benefici per l'organismo

Guida Guida

La tisana all’origano è ideale per curare malattie da raffreddamento, cattiva digestione e dolori articolari. Ma non solo. Scopriamo tutti i benefici di questo toccasana naturale.

La tisana all’origano è ideale per curare malattie da raffreddamento, cattiva digestione e dolori articolari. Ma non solo. Scopriamo tutti i benefici di questo toccasana naturale.

La tisana all’origano è un rimedio naturale ideale per alleviare numerosi problemi di salute. È utile in caso di malattie da raffreddamento, cattiva digestione o per alleviare dolori articolari. Le foglie di questa erba aromatica si possono consumare fresche o essiccate e l’infuso è un rimedio ottimale anche in caso di influenza, tosse o tracheite. Scopriamo come preparare al meglio questo toccasana per l’organismo.

Proprietà benefiche della tisana all’origano

Foto: Tatiana Karaseva-123RF

L’origano è una pianta erbacea che ha proprietà antisettiche, digestive, espettoranti e antispasmodiche. La tisana all’origano, dunque, è un vero alleato naturale per curare innumerevoli problemi alle vie respiratorie. È consigliata, ad esempio, in caso di raffreddore, influenza, tosse, tracheite o bronchite. Ma non è tutto: questa bevanda, infatti, è efficace anche contro il bruciore di stomaco e i problemi digestivi. Depura l’organismo, allevia i crampi e calma la tosse. Infine, applicata come impacco sulle aree dolenti, aiuta a disinfiammare dolori articolari e ossei.

Proprietà antispasmodica

L’azione antispasmodica dell’origano lo rende un’erba particolarmente utile in caso di crampi allo stomaco, meteorismo e difficoltà digestive. Per un beneficio immediato è consigliato consumare la tisana calda, avendo cura di sorseggiarla a piccoli sorsi.

Proprietà antisettica ed espettorante 

Questa pianta è un potente antisettico naturale in grado di ripulire e depurare l’organismo, rinforzando al tempo stesso il sistema immunitario. Via libera alla tisana all’origano anche se si soffre di tosse, tracheite o problemi grastro-intestinali. Senza contare che la sua potente azione espettorante aiuta ad espellere il catarro. Per un risultato ottimale si consiglia di consumare l’infuso caldo, meglio se accompagnato da un cucchiaino di miele. Infine, volendo optare per l’uso esterno, l’origano può essere utilizzato anche nei suffumigi per curare la sintomatologia associata ad asma, disturbi alle vie respiratore e bronchite.

Proprietà antifungine

Parliamo, inoltre, di un rimedio efficace anche contro i parassiti intestinali e i funghi. Senza contare che l'estratto di questa pianta officinale può essere assunto anche come antimicotico naturale.

Proprietà antiossidanti

La tisana all’origano apporta all’organismo vitamina C ed è può essere considerata un vero e proprio elisir di bellezza. Contrasta naturalmente i radicali liberi e l’invecchiamento cutaneo, aiutando a mantenere la pelle giovane e tonica.

Come si prepara la tisana all’origano

Per preparare la tisana all’origano si deve utilizzare dell’acqua portata ad ebollizione. Successivamente, quando l’acqua è bollente, si devono versare al suo interno due cucchiai di foglie oppure analoga quantità di fiori essiccati. La tisana deve essere lasciata in infusione (almeno) 10 minuti a fuoco spento, filtrando il composto ottenuto prima di procedere alla consumazione. L’infuso può essere gustato caldo, tiepido o anche freddo. Per un risultato ottimale, si può dolcificare la bevanda con un cucchiaino di miele.

Per curare gli stati influenzali o le malattie da raffreddamento è consigliato bere (almeno) 2 tazze al giorno di tisana calda. Chi soffre di problemi digestivi può consumare l’infuso tiepido dopo i pasti principali, mentre chi è affetto da crampi allo stomaco o da dolori articolari può ricorrere a tale rimedio naturale anche solo all’occorrenza.

Foto apertura:Natallia Khlapushyna-123RF

Salute e benessere
SEGUICI