Allenamento EMS: cos'è e come funziona?

Guida Guida

Promette di far dimagrire e tonificare in soli 40 minuti a settimana: tutto sull’EMS training.

Promette di far dimagrire e tonificare in soli 40 minuti a settimana: tutto sull’EMS training.
Ti potrebbero interessare

Avete già sentito parlare dell’EMS training? Si tratta di un allenamento particolare – se paragonato ai comuni – che promette tonicità, miglioramento della circolazione e dimagrimento. Ma come funziona? E quali sono i risultati?

Cos’è l’EMS training?

Iniziamo dalle basi: EMS è l’acronimo di Elettromiostimolazione, in altre parole elettro stimolazione muscolare. In concreto, si tratta quindi un training che si serve di corrente ad impulsi artificiali per massimizzare ogni sezione di allenamento.

Se, quindi, l’allenamento tradizionale si basa su impulsi elettrici inviati ai muscoli dal sistema nervoso, ricorrendo a quantità maggiori di impulsi, l'allenamento risulta amplificato e il risultato, di conseguenza, più efficace.

Allenamento EMS: quante volte a settimana?

In linea generale si consiglia di sottoporsi a massimo due sedute alla settimana della durata di venti minuti ciascuna. Ovviamente è bene rivolgersi ad un personal training che sarà in grado di individuare la frequenza più adatta al singolo soggetto. Tra i benefici che si possono ottenere ci sono tonificazione, perdita di peso, aumento della massa muscolare, miglioramento della circolazione sanguigna.

ems training

Foto racorn © 123RF.com

L’EMS training funziona davvero?

Chi si sta avvicinando per la prima volta a tale allenamento sarà in cerca di opinioni a riguardo, magari di immagini con i risultati del prima e dopo. Ciò che ci si chiede maggiormente, tuttavia, è se l’EMS training funzioni davvero.

Ebbene, sicuramente nulla fa miracoli, e l’EMS non fa eccezione. Ricordiamo come si tratti pur sempre di un dispositivo che produce una contrazione involontaria dei muscoli, i quali non vengono sottoposti ad alcuno stress per “opporsi” allo sforzo. I risultati, quindi, saranno visibili solo affiancando un allenamento mirato ed una dieta sana ed equilibrata.


Allenamento EMS: ci sono controindicazioni?

Date le premesse, è naturale avere dei dubbi in merito, soprattutto relativamente alla possibile pericolosità. In realtà, l’EMS training può essere effettuato da chiunque, specie se si tiene conto del fatto che anche nell’ambito di parecchie terapie riabilitative si ricorra ad impulsi di corrente a bassa frequenza.

Alcune controindicazioni in merito, però, ci sono, e riguardano le donne in dolce attesa, i portatori di pacemaker e chi soffre di capillari fragili. 

Foto di apertura kzenon © 123RF.com

Sport e fitness
SEGUICI